Come iniziare a praticare yoga

1108 Visualizzazioni 0 Commenti

Ho deciso di scrivere questo articolo perchè molte di voi mi chiedono: “mi puoi consigliare come cominciare a fare yoga?“.

Vi capisco! So che può sembrare complicato intraprendere i primi passi, ci si può sentire insicure o non pronte, io stessa al principio del mio percorso  non sapevo bene dove sbattere la testa.

Bene, innanzitutto vi voglio tranquillizzare. Il solo fatto che abbiate voglia di scoprire più a fondo cosa sia lo yoga è l’unico presupposto che vi serve. Nient’altro. Non serve avere una buona flessibilità, non serve essere magre (sì mi è stato chiesto anche questo per cui ci tengo a specificarlo), non importa se non avete mai praticato sport!

Ok ma quindi come si inizia a praticare yoga?

Se vi state domandando se si può cominciare in autonomia seguendo dei video, la risposta è ”sì, è possibile”. Cercando online e su YouTube troverete molti tutorial e lezioni complete che vi aiuteranno a muovervi da un’asana all’altra sul vostro tappetino.

Non nego che anch’io ho cominciato in questo modo e penso che possa essere un buon punto di partenza, tuttavia dopo un primo periodo consiglio di iscriversi ad un corso vero e proprio.

Come mai? Innanzitutto perché dei movimenti che fate, la performance delle asana, potrebbero non essere corretti e a lungo andare rischiereste di farvi male o assumere posture non corrette. Inoltre perché lo yoga non si ferma solo alla parte fisica, alla pratica delle asana, e difficilmente guardando dei video e praticando solo in autonomia riuscirete ad entrare nel profondo di questa disciplina e a capirne il vero significato. E sarebbe un peccato perché è proprio vivendo lo yoga a 360° che riuscirete a vedere un vero cambiamento nella vostra vita.

Proprio così, il consiglio migliore che vi posso dare è quello di trovare un centro specializzato dove verrete seguiti da un maestro esperto.

Non spaventatevi se il primo approccio non è come ve lo immaginavate, i motivi possono essere diversi. Ad esempio avete provato uno stile di yoga che non è nelle vostre corde, può essere troppo dinamico oppure troppo statico, o magari non siete entrati in empatia con l’insegnante oppure semplicemente non vi siete sentiti a vostro agio nel centro.

Vi faccio questi esempi perché, ancora una volta, ci sono passata. Ho sperimentato diverse realtà prima di trovare quella giusta per me, per cui non abbiate paura di provare e non scoraggiatevi se i primi tentativi non vanno esattamente come ve li aspettavate. Sono sicura che riuscirete a trovare ciò che fa per voi se lo volete veramente 😊

Ma poi posso praticare anche a casa? Assolutamente sì! Anzi il mio consiglio è proprio quello di non fermarvi alla sola pratica presso il centro a cui vi siete iscritte ma di continuare ad approfondire il vostro percorso in autonomia. Perché è soprattutto praticando da soli, nel silenzio, ascoltando il proprio corpo e le proprie necessità che si riesce ad entrare in contatto con sé stessi e piano piano a scoprire tutti i benefici dello yoga.

Spero di essere riuscita a risolvere qualche vostro dubbio e che ora vi sentiate un pochino più sicure ad intraprendere questo meraviglioso viaggio alla scoperta di voi stesse. Se però avete qualche domanda scrivetemi pure, sono sempre contenta se posso essere d’aiuto 😊

0 Commenti

Lascia un commento